Storia dell’economia politica

Nell’anno accademico 2019-2020 il corso di Storia dell’Economia Politica è insegnato nel secondo semestre da Carlo Zappia. Il corso assegna 8 crediti del settore disciplinare SECS-P/01.

Il corso verte principalmente sull’evoluzione della teoria economica dagli anni 1930 ad oggi. La trattazione storica si propone di favorire la comprensione dei grandi problemi economici contemporanei, fino alla recente crisi globale. In una prima parte, di impronta prevalentemente macroeconomica, dopo una breve introduzione sul pensiero economico classico viene presentata la teoria keynesiana come punto principale di riferimento degli sviluppi contemporanei. L’evoluzione successiva in termini di cosiddetta sintesi neoclassica e suoi critici è affrontati con particolare riferimento alla politica macroeconomica del secondo dopoguerra e al dibattito sui temi di disoccupazione e inflazione. La prima parte del corso si chiude con un’analisi dell’approccio di equilibrio generale con aspettative razionali e delle alternative proposte dai nuovi keynesiani. In una seconda parte, più di stampo microeconomico, vengono affrontati i temi di formalismo e assiomatizzazione della teoria economica con riferimento alla questione della razionalità del comportamento degli agenti economici nella teoria dei giochi, nella teoria del benessere e delle scelte collettive, e nell’analisi dei fallimenti del mercato.

L’esame consiste di una prova scritta intermedia e di una prova scritta finale, ma si suggerisce di sostituire una delle due parti con la discussione di una breve tesina su un argomento concordato con il docente, secondo quanto verrà concordato con gli studenti frequentati. Questo lavoro di approfondimento può anche essere utile in funzione della tesi di laurea triennale.

Le lezioni del precedente anno accademico si sono tenute: MAR ore 14.15 / Mer ore 14.15 / Gio ore 12.15. Ricevimento Mer ore 11.30-13.30

Appelli sessione “autunnale”: Mer 4.9 ore 12 prova scritta (discussione tesine ore 15, invio entro il 2.9) /          Mer 18.9 ore 12 prova scritta (discussione tesine ore 15, invio entro il 16.9)

Risultati Prova Intermedia 14 maggio

La tesina – Deve essere concordata con il docente, indicando un argomento di interesse via email e definendo la bibliografia di riferimento. Consta di un lavoro scritto di 4-5 pagine da presentare oralmente a lezione o in una data concordata (eventualmente in sede di esame). Una volta definito il titolo, il docente indica 2-3 articoli o capitoli di libro da usare come riferimento di base per l’elaborato. La tesina deve contenere una breve descrizione del tema oggetto di ricerca e qualche considerazione critica suggerita dalla lettura della bibliografia.                    Per chi volesse fare la tesi triennale: IstruzioniTesiSEP

Il testo di riferimento è: Roberto Romani, L’economia politica dopo Keynes. Un profilo storico, Carocci Editore (2010): http://www.carocci.it/index.php?option=com_carocci&task=schedalibro&Itemid=72&isbn=9788843048144

Di utile consultazione Besomi D. e Rampa G., Dal liberalismo al liberismo, Giappichelli Editore (2018): https://www.giappichelli.it/dal-liberalismo-al-liberismo.

Aggiornamento programma 2018-2019

In programma per la prima parte: Romani, Capitoli 1-7 (esclusi i parr. 3-6 del cap. 3 e il par. 7 del cap. 7) e Besomi-Rampa, Capitoli 7, 13, 18, 20, 25, 26, 28. In programma per la seconda parte: Romani, Capitoli 9-11.

Materiali aggiuntivi e facoltativi sono resi disponibili sul moodle del corso a questo indirizzo: http://elearning.unisi.it/moodle/course/view.php?id=2434

Una utilissima risorsa bibliografica, un vero e proprio on-line textbook, è disponibile a questo indirizzo: http://www.hetwebsite.net/het/thought.htm

L’Associazione Italiana per la Storia dell’Economia Politica (STOREP) si è riunita per la sua 16esima riunione annuale a Siena:  http://www.storep.org/wp/en/16th-annual-storep-conference-siena-27-29-june-2019/

Una interessante discussione su come insegnare l’economia politica: https://www.bloomberg.com/opinion/articles/2019-03-12/gregory-mankiw-steps-down-at-harvard-ending-an-era-in-economics

(aggiornato dal docente il 16.9.2019)